Il tempo

>>>>>>>>>  BOZZA >>>>>>>>>

In questa pagina saranno inserite informazioni riguardo la sezione del Museo dedicata al Tempo:

  1. la misura del Tempo
  2. la visualizzazione del Tempo
  3. l’ascolto del Tempo

cioè, in una sola parola: l’orologio e tutte le sue complicazioni.

La misura del Tempo
Inizia dal Pendolo o dal Bilancere per passare dallo Scappamento e alla serie di ruote dentate che portano sino al Rocchetto del Tempo in cui il peso o la molla sono il motore di tutto il delicato meccanismo dell’orologio. Il Rocchetto è solidale con la Lancetta dei minuti e compie un giro esattamente ogni ora.  
Ecco che un calcolo matematico si traduce, grazie alla meccanica, nella misura del Tempo.   

La visualizzazione del Tempo
Con una semplice serie di ruote dentate sull’albero del Rocchetto (la lancetta dei minuti= 1 giro ogni ora) si aggiunge la riduzione di 1/12° per la Lancetta delle ore.  Ecco che un’ulteriore calcolo matematico si traduce, grazie alla meccanica, nella visualizzazione del Tempo sul Quadrante dell’Orologio

L’ascolto del tempo
Sempre partendo dall’albero principale del Rocchetto (la lancetta dei minuti) una Camma con particolari gradini o intagli comanda delle Leve che inviano ad un sistema autonomo e separato l’ordine di suonare le Campane esattamente nel momento dovuto.  Queste campane sono suonate da Martelli mossi da un motore a peso o molla, cioè un Rocchetto specifico che ricevuto il comando ruoterà secondo un tempo determinato da un Regolatore Aerodinamico e farà compiere l’esatto numero di rintocchi, distanziati uniformemente tra loro, corrispondenti all’ora esatta.
Ecco che possiamo sapere che ora è anche se siamo lontani o non vediamo l’orologio.   

 

Pendola da campanile da Montodine 

  

 

2 Risposte a “Il tempo”

  1. Silvio scrive:

    Provo a inserire un commento per verificare se tutto funziona come deve.

Lascia un commento